Articoli_Prima

Caritas Catania rappresenterà l'Italia per programma di scambio col Dipartimento di Stato Americano

Caritas Catania rappresenterà l'Italia per programma di scambio col 
Dipartimento di Stato Americano

Da oltreoceano arriva per la Caritas Diocesana di Catania un 
riconoscimento internazionale per il servizio reso e per le buone 
pratiche sperimentate nei confronti delle fasce più deboli della 
popolazione italiana e straniera. Kelly C. Degnan, incaricato d'affari 
dell'Ambasciata Americana a Roma, a nome del Governo degli Stati Uniti, 
ha invitato l'organismo pastorale dell'Arcidiocesi di Catania a 
partecipare al prestigioso International Visitor Leadership Program 
(IVLP) – Programma di Direzione Internazionale del Dipartimento di Stato 
Americano. La Caritas Diocesana, in particolare, rappresenterà l'Italia 
in un progetto per singolo Paese nell'ambito del “Promoting Social 
Advancement to Marginalized Communities”, agendo quindi nell'ottica 
degli scambi di buone pratiche sul fronte della promozione del progresso 
sociale nelle comunità emarginate. Sarà il dottor Salvo Pappalardo, 
responsabile delle attività in Caritas, a rappresentare l'organismo 
pastorale negli States nel corso del programma che si terrà dal 22 
ottobre al 9 novembre prossimi. Oltre a illustrare le buone pratiche ai 
colleghi americani, porterà i saluti di Sua Eccellenza l'Arcivescovo 
Metropolita Mons. Salvatore Gristina, del direttore Don Piero Galvano, e 
di tutta la comunità di volontari e operatori.

La scelta della Caritas Diocesana nell'ambito dell'International 
Leadership Program si è manifestata in seguito alla visita all'Help 
Center di Catania, lo scorso giugno, di una delegazione dell’ambasciata 
americana, composta da Nancy Iris, deputy director del Bureau of 
Population, Refugees and Migration del Dipartimento di Stato degli Stati 
Uniti, e Gaetano Pellicano, consigliere politico dell’Ambasciata degli 
Stati Uniti. La struttura gestita dall'organismo pastorale riveste una 
posizione delicata per la povertà catanese e ormai da anni è un punto di 
riferimento e di assistenza per i tanti migranti che sbarcano in 
Sicilia, in particolare al porto etneo, snodo fondamentale delle rotte 
migratorie. Nel corso dell'incontro sono state esposte le pratiche 
virtuose attive presso tutti i servizi dell'organismo pastorale – mensa, 
assistenza legale, centro di ascolto, donazione vestiario, scuola di 
prima alfabetizzazione, consegna pasti ai senzatetto, microcredito, 
inserimento lavorativo etc... – quindi il Dipartimento di Stato ha 
valutato la Caritas Diocesana come la candidatura più accreditata per un 
confronto oltreoceano sulle azioni di contrasto alla povertà.

L'International Leadership Program (IVL) del Dipartimento di Stato 
Americano è stato creato nel 1940 ed è uno dei principali programmi di 
scambio internazionale del Governo degli Stati Uniti. In quest'ottica, 
il responsabile Salvo Pappalardo incontrerà le sue controparti americane 
e visiterà Città e Stati diversi per conoscere la complessa e multiforme 
realtà a stelle e strisce.

Nel corso del suo viaggio, Salvo Pappalardo esporrà i numeri della 
povertà nazionale e siciliana, focalizzandosi, inoltre, sui dati di 
crescita registrati dalle varie attività. In particolare, all'Help 
Center della Stazione Centrale di Catania, nel 2017, ci sono stati ben 
134 mila utenti che hanno usufruito della mensa, 49.430 del servizio 
colazione e distribuzione abbigliamento, 37.750 dell'unità di strada, il 
servizio di ronda notturna per i senzatetto, e circa un migliaio della 
rete sanitaria. In attesa dei numeri definitivi del 2018, una stima 
relativa al primo semestre dell'anno in corso ha confermato il raddoppio 
delle richieste, segnale inequivocabile della crescita della povertà in 
Città.

Don Piero Galvano, direttore della Caritas Diocesana di Catania, ha 
voluto sottolineare i molteplici aspetti di arricchimento che 
scaturiranno da questa esperienza: «L’invito da parte dell’Ambasciata 
Americana alla Caritas Diocesana di Catania per “visitare” gli Stati 
Uniti, rappresenta un’opportunità di scambio di esperienze dal valore 
culturale e sociale non indifferente. La divulgazione, a livello 
internazionale, dei progetti che promuovono i diritti fondamentali delle 
persone e il Progresso Sociale, costituisce una ricchezza per il 
progresso umano e spirituale dei popoli. Una società che non accoglie, 
chiusa in se stessa, e non si confronta con altri modi di pensare e di 
vivere, è destinata all’autodistruzione; mentre un popolo che è aperto 
allo scambio culturale e religioso e si confronta criticamente con le 
multiformi società del mondo, è destinato a migliorarsi ed a progredire 
costantemente in ogni ambito della vita sociale e religiosa. Grazie di 
cuore a tutti coloro che hanno contribuito affinché si realizzasse 
questa possibilità di “visitare” gli Stati Uniti per promuovere il 
Progresso Sociale nelle Comunità Emarginate».

Salvo Pappalardo, che rappresenterà l'organismo diocesano negli States, 
ha voluto mettere in evidenza il percorso condiviso che ha permesso la 
realizzazione di questo progetto di scambio: «Desidero innanzitutto 
ringraziare l'Arcidiocesi di Catania e la direzione della Caritas 
Diocesana, nelle persone di Don Rosario Balsamo, del vicedirettore 
diacono Gino Licitra, e in particolare del direttore Don Piero Galvano, 
che mi hanno concesso di partecipare a questo fondamentale programma di 
scambio con gli Stati Uniti. Mi onorerò di rappresentare una comunità 
intera  composta da volontari e operatori che quotidianamente offre 
un'assistenza spirituale e umana ai tanti poveri della nostra Città, e 
cercherò di raccontare e descrivere al meglio ai colleghi americani 
quelle esperienze e pratiche virtuose attuate a Catania che hanno 
convinto l'Ambasciata americana a Roma a indicarci come soggetto per 
questo prestigioso scambio. Sarà certamente un progetto fondamentale per 
la nostra Caritas, perché sono convinto di poter ricevere molti stimoli 
anche dalle soluzioni di contrasto alla povertà che sono attivate in 
realtà diverse dalla nostra».

(18/10/18)

Addetto stampa - Rosario Battiato (tessera n. 116269)
Contatti: 3477286619 - comunicazione@caritascatania.it

50° anniversario della sua nascita

La Comunità di Sant’Egidio, in occasione del 50° anniversario della sua nascita, è lieta di invitarLa alla Liturgia di Ringraziamento presieduta dall’Arcivescovo mons. Salvatore Gristina.
Faremo festa con i tanti amici, i poveri incontrati, gli anziani, gli amici della strada e le tante persone con le quali abbiamo il piacere di vivere il Vangelo nell’Arcidiocesi di Catania.
La Liturgia avrà luogo venerdì 7 novembre presso la Basilica Cattedrale di Catania, alle h 18.00.
per info: info@santegidio.sicilia.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Itinerario di discernimento vocazionale di base aperto a tutti i giovani (ragazzi e ragazze) della nostra Arcidiocesi

Il Centro Diocesano Vocazioni in collaborazione con il Seminario Arcivescovile propone un itinerario di discernimento vocazionale di base aperto a tutti i giovani (ragazzi e ragazze) della nostra Arcidiocesi. Questo itinerario, sviluppato in cinque adorazioni eucaristiche, vuole evidenziare la dimensione vocazionale della vita tra il desiderio di vedere Gesù e la Parola che si apre alla prospettiva della sequela. L’icona biblica di riferimento sarà la chiamata di Zaccheo (Lc 19,1-10).
Le adorazioni eucaristiche vocazionali si terranno ogni secondo giovedì del mese (ad eccezione dei mesi di dicembre e di marzo) in Seminario dalle 21 alle 22. Ogni adorazione si concluderà con un momento di fraternità.
La prima tappa dell’itinerario si terrà giovedì 8 novembre p.v. Per le altre date consultare il volantino allegato.
A conclusione dell’itinerario domenica 12 maggio p.v., in occasione della Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni 2019, vivremo una giornata di ritiro.
Nell’attesa di incontrarvi insieme ai vostri giovani per la prima tappa dell’itinerario, vi salutiamo fraternamente.

L’Equipe del CDV

Centro Diocesano Vocazioni
tel. 342 323 1748
e-mail cdv@diocesi.catania.it
facebook @CDVCatania

 

 

 

allegato2: 

CONVEGNO REGIONALE LA CHIESA IN DIALOGO A 25 ANNI DAL DIRETTORIO PER L’ECUMENISMO

Ricorre quest’anno il 25° anniversario della pub- blicazione del Direttorio per l’Applicazione dei Principi e delle Norme sull’Ecumenismo. Reci- ta il Concilio Vaticano II: «Siccome oggi, sotto il soffio della grazia dello Spirito Santo, in più parti del mondo con la preghiera, la parola e l’azione si fanno molti sforzi per avvicinarsi a quella pienezza di unità che Gesù Cristo vuole, questo santo Concilio esorta tutti i fedeli cattolici perché, riconoscendo i segni dei tempi, partecipino con slancio all’opera ecumenica» (UR 4).

Assemblea di apertura

Consulta diocesana delle Aggregazioni Laicali Assemblea di apertura
Tema: I laici nella Chiesa: testimoni di conversione e di santità
Salone dei Vescovi - Catania, 29 ottobre 2018 ore 18.30

In allegato locandina

Pagine