Articoli_Prima

“Protetto. Rifugiato a casa mia”: giunti a Catania cinque profughi eritrei

“Protetto. Rifugiato a casa mia”: giunti a Catania cinque profughi eritrei

CATANIA. È cominciata stamattina, giorno 28 febbraio, la seconda edizione di “Protetto. Rifugiato a casa mia” con l'arrivo a Catania di cinque profughi eritrei (due donne e tre bambini) provenienti da un campo profughi in Etiopia e atterrati a Roma martedì scorso, dove ad accoglierli, oltre alla delegazione di Caritas Italiana, c'erano Salvo Pappalardo, responsabile delle attività della Caritas Diocesana, e Valentina Calì, referente dell'Help Center.

Nel corso della mattinata gli operatori della Caritas Diocesana di Catania hanno condotto i cinque eritrei nell'appartamento che li ospiterà per l'intero periodo del progetto. In seguito a una prima fase di ambientamento e conoscenza, che vedrà il coinvolgimento dei diversi servizi della Caritas Diocesana, tra cui anche la rete sanitaria, si lavorerà per l'integrazione sociale e lavorativa nel tessuto cittadino, garantendo anche corsi di lingua di italiana. “Protetto. Rifugiato casa mia” muove dall'esigenza di concedere a queste persone la possibilità di costruirsi una vita dignitosa in Europa.

Il progetto, promosso da Caritas Italiana, è stato definito in seguito a un “protocollo tecnico” firmato dal Governo italiano, dalla Conferenza Episcopale Italiana e dalla Comunità di Sant'Egidio per consentire un corridoio umanitario tra l’Etiopia e l’Italia. È previsto l'ingresso legale in Italia di 500 tra eritrei, somali e sud-sudanesi, fuggiti dai loro Paesi per i conflitti in corso e bloccati nei campi profughi. L'ultimo arrivo del 27 febbraio, che fa seguito ai primi 25 profughi giunti lo scorso 30 novembre, include anche i cinque ospiti della comunità catanese e coinvolge complessivamente 114 profughi, originari di diversi Paesi del Corno d’Africa. Il Protocollo è stato finanziato con fondi CEI 8xmille.

Don Piero Galvano, direttore della Caritas Diocesana di Catania, ha sottolineato la necessità di questi atti nei confronti degli ultimi. «L' accoglienza è un segno cristiano: non possiamo chiudere il nostro cuore alle persone che hanno perso tutto e implorano aiuto».

Addetto stampa - Rosario Battiato (tessera n. 116269)
Contatti: 3477286619 - comunicazione@caritascatania.it

Giornata di preghiera e digiuno per la pace e contro ogni forma di violenza, lanciata da Papa Francesco

La Consulta diocesana delle aggregazioni laicali aderisce, il prossimo 23 febbraio, alla Giornata di preghiera e digiuno per la pace e contro ogni forma di violenza, lanciata da Papa Francesco in occasione dell’Angelus domenicale del 4 febbraio scorso. In particolare, in risposta all’appello del Papa, la Consulta invita la comunità ecclesiale a partecipare all’incontro di preghiera che si svolgerà con inizio alle ore 20 di venerdì 23 febbraio presso la Basilica Collegiata di Catania.
L’iniziativa del Papa si rivolge in modo speciale alle popolazioni della Repubblica Democratica del Congo e del Sud Sudan, senza dimenticare tutte le situazioni di conflitto in ogni parte del mondo.

“TUTTIXTUTTI”, il concorso PER LE PARROCCHIE

 

Rev.mo Padre,
le scrivo per presentarle una iniziativa che potrebbe essere di grande interesse per le Caritas parrocchiali della sua diocesi.
Si tratta di “TUTTIXTUTTI”, il concorso PER LE PARROCCHIE organizzato dal SERVIZIO PER LA PROMOZIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA CATTOLICA DELLA C.E.I., CHE PROMUOVE I MIGLIORI PROGETTI SOCIALI DELLE COMUNITÀ con fondi fino a 15 mila euro per realizzarli.
Giunto alla 8° edizione, il concorso ha acquisito negli ultimi anni un consenso ed una partecipazione crescente da parte delle parrocchie, BEN
453 NEL 2017, che hanno candidato numerosi progetti di utilità sociale per le collettività. Nonostante la maggiore notorietà conquistata dal concorso SONO ANCORA TANTE LE PARROCCHIE CHE NON CONOSCONO TUTTIXTUTTI E IL SUO CONTRIBUTO PUÒ ESSERE PREZIOSO per aiutarci a diffondere l’iniziativa.
Il meccanismo di partecipazione è molto semplice. Ogni parrocchia può iscriversi online_ _su WWW.TUTTIXTUTTI.IT [1], creando un gruppo di lavoro, ideando un PROGETTO DI SOLIDARIETÀ e organizzando un INCONTRO FORMATIVO per promuovere il sostegno economico alla Chiesa cattolica.
Tra l’altro, tutte le parrocchie in gara che organizzeranno un incontro formativo sul sostegno alla Chiesa cattolica seguendo determinati criteri indicati nel bando, potranno accedere ad un contributo economico a parte tra i 500 e i 1.500 euro.
Le iscrizioni sono aperte dal 1° FEBBRAIO. IL CONCORSO SI CONCLUDERÀ IL 31 MAGGIO 2018 mentre la proclamazione dei vincitori avverrà il 30 GIUGNO tramite la pubblicazione sul sito www.tuttixtutti.it [1].
Alcune SEDI CARITAS, anche attraverso i profili social, hanno contribuito a promuovere il concorso mediante la pubblicazione di notizie sul proprio sito e la condivisione dei nostri post e tweet. LE CHIEDO, DUNQUE, SE POSSIBILE, DI SEGNALARE TUTTIXTUTTI ALLE PARROCCHIE DEL SUO TERRITORIO PERCHÉ POSSANO COGLIERE QUESTA OCCASIONE.
Nel ringraziarla sin d’ora per la collaborazione le allego il COMUNICATO STAMPA, IL REGOLAMENTO, LA LOCANDINA ED UNA SINTESI DEL REGOLAMENTO.
Sono a sua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.
Grazie per l’attenzione,
Dott.ssa Maria Chiara Giuli
_Promozione progetti sul territorio_

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA
Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica
Via Aurelia, 468 - 00165 Roma
Tel. 06 66 398 290 - Fax 06 66 398 444 - www.sovvenire.it [2]

Links:
------
[1] http://www.tuttixtutti.it
[2] http://www.sovvenire.it

allegato2: 

SIAMO QUI! Roma 11-12 Agosto 2018, Papa Francesco incontra i giovani italiani

SIAMO QUI! Roma 11-12 Agosto 2018, Papa Francesco incontra i giovani italiani

11 AGOSTO, il ritrovo è al circolo Massimo per la veglia con Papa Francesco e per vivere una
Notte Bianca nel cuore di Roma tutti insieme. Si farà festa con musica, spettacoli e incontri.
12 Agosto, messa in piazza San Pietro, il pellegrinaggio di tutti si concluderà alla tomba di Pietro
per celebrare l’eucarestia e per essere confermati nella propria fede.

Anche i giovani della diocesi di Catania saranno a Roma per questo importante evento con il Papa,
presto l’ufficio di pastorale giovanile vi comunicherà partenza, ritorno e modalità d’iscrizione per la
partecipazione.

IL SINODO - I giovani, la fede e il discernimento vocazionale

IL SINODO - I giovani, la fede e il discernimento vocazionale

Parliamo tutti di sinodo per i giovani, ci siamo chiesti quali sono le finalità, gli obbiettivi di un sinodo dei vescovi per tutti i giovani cristiani e non cristiani? “un sinodo per tutti i giovani” lo chiama papa Francesco. Il sinodo ha delle finalità ben precise che vuole raggiungere, e per poter far questo la Chiesa ha pensato di coinvolge particolarmente i veri protagonisti: I GIOVANI. la Chiesa sta riflettendo su come i giovani possano incontrare Gesù e far scoprire loro la pienezza della vita che è l’Amore, per poter fare tutto ciò bisogna quindi mettersi in ASCOLTO a domande, riflessioni, interrogativi. Attraverso il percorso di questo sinodo, la Chiesa vuole ribadire il proprio desiderio di incontrare, accompagnare, prendersi cura di ogni giovane, nessuno escluso.

Come uffici di pastorale giovanile e vocazionale, ci impegneremo a metterci in ascolto dei nostri giovani nei seguenti luoghi con il seguente calendario:

Per la zona bosco – parrocchia San Paolo- gravina di Catania, settimana dei giovani dal 25 febbraio al 03 marzo 2018

Lunedì 26: ore 20 incontro giovani 19-30 e ascolto individuale

Martedì 27: ore 16 incontro fanciulli del catechismo

Mercoledì 28: ore 19:30 incontro famiglie e adulti

Giovedì 1 marzo: ore 20 veglia di preghiera guidata dall’arcivescovo

Venerdì 2 marzo: ore 20 incontro giovani 14-18

Per la zona circum- Santuario Maria della consolazione- Paternò dal 12/17 Marzo

Lunedì 12: ore 20 incontro giovani 19/30 e ascolto individuale

Martedì 13: ore 19:30 veglia di preghiera guidata dall’arcivescovo

Mercoledì 14: ore 20 incontro fidanzati, famiglie e adulti

Venerdì 16: ore 20 incontro giovani 14/18 e ascolto individuale

Per la zona città- parrocchia- Sacra Famiglia-8/14 Aprile

Lunedì 9: ore 19:30 incontro catechisti ed educatori

Martedi 10: ore 19:30 incontro famiglie e adulti

Mercoledi 11: ore 19:30 20 incontro fidanzati

Giovedi 12: ore 20 veglia di preghiera guidata dall’arcivescovo

Venerdi 13: ore 19:30 incontro giovani 19/30 e ascolto individuale

Sabato 14: ore 16 incontro fanciulli catechismo, ore 19 incontro giovani 14/18 e ascolto individuale

COMUNICATO STAMPA

ARCIDIOCESI DI CATANIA 
UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI
L’arcivescovo Mons. Salvatore Gristina, il sindaco Avv. Enzo Bianco e il presidente del comitato per la Festa di Sant’Agata Francesco Marano in Arcivescovado hanno ricevuto questa mattina la direttrice dei Musei Vaticani, Dott.ssa Barbara Jatta, accompagnata dal suo vicedirettore Dott. Guido Cornini.
In questa occasione la Dott.ssa Jatta ha espresso l’attenzione della Santa Sede per il Busto reliquiario di Sant’Agata e per il suo stato di conservazione. 
A conclusione dell’incontro la direttrice dei Musei Vaticani ha manifestato una disponibilità di massima a collaborare in futuro per la miglior conservazione del Busto reliquiario di Sant’Agata e dello Scrigno reliquario. Qualora si dovesse pervenire ad ulteriori valutazioni, l’Arcivescovo, il Sindaco e il Presidente del Comitato si premureranno a dare ufficiale comunicazione alla Città.

Pagine