Articolo in prima

Giovani X Dono

GIORNATA REGIONALE DEI GIOVANI

La Diocesi di Caltagirone nell’anno del suo bicentenario si prepara ad accogliere con intrattenimento e preghiera circa 2 mila “Giovani X Dono”

I GIOVANI DI SICILIA A CALTAGIRONE (CT) CON TENDE E SACCHI A PELO PER 24 ORE NO-STOP

«Vogliamo dire alle nuove generazioni che vivono in Sicilia che questa terra e questa Chiesa sono ancora un’opportunità da non trascurare, da vivere, sulla quale scommettere» afferma Calogero Peri, Vescovo della Diocesi di Caltagirone. 

Sicilia, Caltagirone (CT) - Duecento anni e non sentirli, con questo spirito in Sicilia la Diocesi di Caltagirone si accinge ad accogliere, lunedì 4 luglio, la Giornata Regionale dei Giovani 2016. L’evento radunerà migliaia di giovani provenienti dalle 18 Diocesi della Sicilia e si svolgerà nel giardino pubblico della città della ceramica. I gruppi di partecipanti, muniti di tende e sacchi a pelo, per 24 ore consecutive condivideranno giorno e notte con momenti di festa in preghiera e non solo, ci sarà spazio anche per l’intrattenimento.

Il tema 2016 della Giornata Regionale dei Giovani sarà «Giovani X Dono», è tratto dell’invito di Papa Francesco a «non giudicare e non condannare, cioè a saper cogliere ciò che di buono c'è in ogni persona. Gesù chiede anche di perdonare e donare; essere strumenti del perdono, perché noi per primi lo abbiamo ottenuto da Dio».

La location scelta è la nota città calatina poichè quest’anno ricorre il bicentenario della Diocesi di Caltagirone fondata nel 1816, a festeggiare questa ricorrenza il 4 luglio, nel giorno in cui all’inizio del secolo scorso la Chiesa di San Giuliano divenne Cattedrale, saranno proprio i giovani, protagonisti della fede.

In un tempo in cui i nostri giovani vivono un momento di grande disorientamento dovuto alla mancanza di lavoro, alla ricerca di un futuro immediato, al desiderio e al bisogno di una possibilità d’inserimento nella società e di programmazione della loro vita, occorre trasmettere positività e farlo in maniera corale e ferma. Vogliamo dire alle nuove generazioni che vivono in Sicilia che questa terra e questa Chiesa sono ancora un’opportunità da non trascurare, da vivere, sulla quale scommettere”, questo è l’invito del Vescovo della Diocesi di Caltagirone, Calogero Peri, per l’incontro dei giovani di Sicilia.

Gli appuntamenti dell’evento avranno inizio alle ore 15.00 con l’alternarsi di canti, musiche, preghiera, annunci kerigmatici e performance di giovani attori, scrittori, comici, cantanti e artisti. Per l’occasione i giovani di Sicilia potranno confrontarsi con Don Giacomo Pavanello, uno dei 1147 missionari della Misericordia scelti da Papa Francesco e responsabile dell’associazione internazionale Nuovi Orizzonti fondata da Chiara Amirante; sarà lui che a partire dalle 16.30 guiderà una particolare «animata catechesi».

Subito dopo alle ore 18.00 nel giardino pubblico verrà celebrata la Santa Messa.

La serata all’insegna dell’intrattenimento inizierà alle ore 21.00 e sarà condotta dalla giornalista Rai Ilenia Petracalvina. La notte proseguirà con l’adorazione no-stop del Santissimo Sacramento nella Chiesa di San Francesco di Paola, la veglia dei giovani si concluderà alle prime luci del mattino. I gruppi che faranno richiesta tramite email (info@bicentenariodiocesidicaltagirone.it) il 5 luglio saranno coinvolti in un tour alla scoperta della città della ceramica.

La partecipazione all’evento è aperta a tutti i giovani, per confermare la loro partecipazione i gruppi e i singoli potranno registrarsi tramite il sito web creato per il bicentenario della Diocesi di Caltagirone (www.bicentenariodiocesidicaltagirone.it), i partecipanti saranno accolti nello spazio aperto del Giardino pubblico che verrà attrezzato con punti di ristoro e che per un giorno si trasformerà in un grande luogo di accoglienza. 

In allegato la LOCANDINA dell'evento

XVI Settimana Biblica 11 - 14 luglio 2016

Arcidiocesi di Catania - Verbum Domini

Seguire Gesù nella comunità dei discepoli

La pedagogia della misericordia nel Nuovo Testamento

Nell’anno giubilare indetto da papa Francesco, cosa significa in concreto per i cristiani essere oggi testimoni autentici della misericordia di Dio? Si può riconoscere una reale continuità tra quanto è narrato dei primi seguaci di Cristo e la vita delle nostre comunità? La domanda in certo modo propone la dibattuta questione della continuità storica e teologica tra i discepoli di Gesù, prima e dopo la sua risurrezione. La ricerca recente, oltre le polemiche degli ultimi decenni che contrapponevano il regno di Dio e la chiesa, si va attestando su riflessioni più ponderate che colgono i legami e le relazioni che collegano Gesù ai Vangeli e il suo insegnamento alla vita della Chiesa primitiva. Ripercorrere i tratti, le peculiarità e le tappe che i Vangeli, gli Atti, l’insegnamento di Paolo e le testimonianze delle lettere apostoliche ci tramandano sul discepolato, ci permette di conoscere la pedagogia della misericordia voluta da Gesù e consegnataci dalle diverse tradizioni. Lo studio delle Scritture, al servizio della Parola, continua a offrire inesplorati tesori di sapienza per le sfide ecclesiali del nostro tempo.

Il Centro Biblico Diocesano Verbum Domini, offre una Settimana biblica per approfondire questi temi, secondo un collaudato cammino di studio e di preghiera. Sono coordinati da don Giuseppe Bellia, direttore del Centro biblico, da don Paolo Fichera, pedagogo e docente allo Studio Teologico San Tommaso di Messina e da don Giuseppe De Virgilio biblista. Come sempre l’iniziativa è diretta a presbiteri, diaconi, religiosi, catechisti, insegnanti di religione e a quanti hanno il desiderio di crescere nella conoscenza della Parola.

Gli incontri iniziano lunedì 11 luglio (ore 15,30) e si concludono giovedì 14 luglio (ore 12,30).

Si svolgeranno presso la Casa Generalizia delle Suore Domenicane del Sacro Cuore di Gesù, in Via S. Nullo 46, sulla circonvallazione di Catania (direzione Ovest). Sono disponibili 50 camere. Il costo della pensione è di 40 €. in doppia e di 45 €. per la singola. Il costo dei singoli pasti è di 13 €. L’iscrizione rimane invariata (€. 20). La richiesta dovrà pervenire in tempo utile al diacono Giuseppe Gangemi, all’indirizzo di posta elettronica: iosegangemi@gmail.com (oppure telefonando al 340.2618916). Gli Aspiranti Insegnanti di Religione (che riceveranno l’attestato), devono scrivere al diacono Carlo Pappalardo, all’indirizzo: carlo_pappalardo53@hotmail.it specificando: cognome, nome, data e luogo di nascita e nr. di telefono (oppure telefonare allo 095 435863, dalle 20,00 alle 22,00)-

Giubileo dei Migranti

UFFICIO PASTORALE MIGRANTES

ARCIDIOCESI DI CATANIA
UFFICIO PASTORALE MIGRANTES

In allegato la locandina del Giubileo dei migranti che si svolgerà domenica 19 giugno c.m. alle ore 17,00 presso la basilica Collegiata Catania, successivamente il pellegrinaggio dei fedeli raggiungerà la Porta Santa della Cattedrale, ove alle ore 18,00 sarà celebrata la S. Messa presieduta da S.E. Mons Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania.
L'invito è rivolto a tutti.
Nell'attesa dell'incontro si porgono cordiali e fraterni saluti.

Diac. G. Cannizzo

ASSEMBLEA PASTORALE DIOCESANA

Arcidiocesi di Catania

L'Assemblea pastorale diocesana si svolgerà mercoledì 15 giugno con le modalità già sperimentate lo scorso anno.

Incontro Diocesano

            Ci ritroveremo presso il Santuario Madonna della Sciara a Mompileri per lo svolgimento del momento assembleare diocesano con il seguente programma:

            ore 18,30 -    Accoglienza e Celebrazione dei Vespri;

            ore 19,00 -    Relazione del Prof. Mons. Dario Vitali:

                                   "Popolo e Pastori insieme";

                                   Interventi liberi.

Incontri nei Vicariati

            Si svolgeranno nei giorni successivi secondo le indicazioni fornite dai Vicari foranei.

Tali incontri avranno lo scopo di riprendere la Relazione del Prof. Vitali per evidenziare piste di riflessione e di azione a livello diocesano, vicariale e parrocchiale.

            I verbali degli incontri saranno esaminati nel corso della riunione dei Vicari foranei che terremo martedì 28 giugno, in Seminario alle ore 10,00.

            Come negli anni passati, l'Assemblea diocesana, pur essendo aperta a chi desidera prendervi parte, intende privilegiare la partecipazione dei membri dei Consigli pastorali diocesano, vicariale e parrocchiale.

La Cattedrale di Catania si apre anche alle visite virtuali

Ufficio Beni Culturali

http://www.beweb.chiesacattolica.it/visitevirtuali/Catania/tour.html

A nove secoli dalla sua edificazione, la Cattedrale di Catania si apre anche alle visite virtuali grazie a questo percorso immersivo. 

Come si legge (e si ascolta) in uno dei testi introduttivi, “In questa casa più volte rinata dalla sue stesse rovine, i fedeli possono sempre riconoscere nel segno della cattedra del vescovo la presenza di Cristo buon pastore e, mentre celebrano i divini misteri, pregustare un tempo oltre quello presente quando egli sarà tutto in tutti”. 

La visita consente di esplorare l’intera cattedrale a 360° e accedere a 12 punti di interesse: dalla Porta, invito all’incontro, al Sacello di sant’Agata, anch’esso aperto virtualmente a tutti i navigatori, fino alla sacrestia, che espone un affresco raffigurante l’eruzione dell’Etna del 1669. I punti di interesse saranno presto fruibili anche attraverso percorsi di visita tematici, in grado di facilitare la lettura catechetica e liturgica della cattedrale. 

E’ frutto della collaborazione dell’Arcidiocesi di Catania con IBAM, Istituto per i Beni Archeologici Monumentali del CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il progetto è uno dei pilota promossi dall’Ufficio Nazionale per i Beni culturali ecclesiastici CEI.

GIUBILEO E IMPEGNI PER IL MONDO DEL LAVORO

UFFICIO PROBLEMI SOCIALI E LAVORO

Il Giubileo, nella tradizione biblica, era un tempo in cui si esprimeva la solidarietà
soprattutto con le fasce più deboli della società. Pertanto, nell’anno giubilare, fra le altre
cose, si rendeva la libertà agli schiavi e si condonavano i debiti, per offrire a tutti un
nuovo orizzonte di fiducia e di speranza (cf Lev 25,1 ss). “Non c’è speranza sociale
senza un lavoro dignitoso per tutti”, afferma Papa Francesco. E’ questo il senso del
nostro Giubileo.
Pertanto, in questo anno del Giubileo straordinario della Misericordia, il mondo del
lavoro catanese, nelle sue diverse espressioni, vuole dare un segno di condivisione e di
solidarietà soprattutto per i lavoratori precari e per coloro che vivono il dramma della
disoccupazione e, allo stesso tempo, vuole offrire un contributo concreto alle Istituzioni
Regionale e Locale per far emergere le potenzialità di lavoro, in vista del bene comune.
Infatti, non vogliamo “cedere al catastrofismo e alla rassegnazione” e ci impegniamo a
sostenere “con ogni forma di solidarietà creativa quanti senza lavoro si sentono privati
persino della loro dignità”(Papa Francesco).

Possibilità di iscriversi alla Scuola Diocesana alla Genitorialità nella fede e nell'amore

Convegno Catechistico Diocesano del 24-25 Giugno

Carissimi ,
durante il Convegno Catechistico Diocesano del 24-25 Giugno a.c. al Santuario Madonna della Sciara di Mompileri (precisamente durante l’accoglienza e l’uscita dal Convegno) è offerta la possibilità di iscriversi alla Scuola Diocesana alla Genitorialità nella fede e nell'amore, organizzata dai due Uffici Diocesani per la Pastorale Familiare e Catechistico. Nella brochure allegata  trovate tutte le informazioni riguardanti la Scuola. Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione (che trovate in allegato), allegare una lettera di presentazione da parte del proprio referente ecclesiastico e versare la quota individuale di iscrizione di € 40,00.

un abbraccio in Cristo
Don Salvatore Bucolo, Rosetta e Giorgio Amantia e l’Equipe dell’UPF
Don Gaetano Sciuto e l’Equipe dell’UCD

Giubileo dei Sacerdoti

Anno Santo Straordinario della Misericordia

Carissimi Confratelli,

il prossimo 3 giugno, solennità del Cuore Sacratissimo di Gesù, si celebrerà il Giubileo dei Sacerdoti per I'anno Santo Straordinario della Misericordia.

E' auspicabile che tutti avvertiamo il bisogno di essere presenti a questo evento di grazia in comunione col Papa e tutti i Vescovi e i Presbiteri della Santa Chiesa di Dio.

Ci ritroveremo col nostro Vescovo in Seminario alle ore 9.30 e inizieremo la nostra giornata giubilare ascoltando I'omelia del Santo Padre in collegamento col CTV nel salone S. Agata.

Terminata l'omelia del Papa raggiungeremo la Chiesa per l'Adorazione Eucaristica secondo uno schema già preparato e per chi lo desiderasse accostarsi al sacramento della Riconciliazione.

Termineremo il nostro incontro con  il pranzo, momento pure importante per la nostra fraternità sacerdotale.

Nell'attesa di vivere questo dono dello Spirito, a tutti un fraterno saluto.

Sac. Salvatore Genchi, Vicario Generale

P.S.: per il pranzo è bene prenotarsi con una telefonata o un sms al Vice Rettore don Vincenzo Savio

Pagine

Subscribe to RSS - Articolo in prima