Articoli_Prima

Azione Cattolica Settore Adulti

Biancavilla, Domenica 6 Marzo 2016, Villa delle Favare, ore 9.00

Giubileo dei ministri straordinari della distribuzione della S. Comunione

Arcidiocesi di Catania

Ufficio Liturgico

11 Febbraio 2016

Prot. 224/U/2016

 

Ai Rev. Parroci,

Superiori Religiosi,

Cappellani degli Ospedali.

 

Oggetto: Giubileo dei ministri straordinari della distribuzione della S. Comunione.

 

Carissimi,

l’Arcivescovo in occasione dell’Anno Santo della Misericordia, desidera incontrare tutti i ministri straordinari (anche coloro che hanno ricevuto il mandato lo scorso 14 dicembre), per celebrare il Giubileo.

Tale evento lo vivremo Sabato 12 Marzo 2016 con il seguente programma:

ore 16,15         Raduno presso la Basilica Collegiata

ore 16,45         Inizio del Pellegrinaggio Giubilare verso la Cattedrale, dove attraverseremo la Porta della Misericordia

ore 17,15         Saluti del Direttore dell’Ufficio Liturgico

ore 18              Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo e conferimento dei ministeri del lettorato e accolitato a due candidati al presbiterato.

In tale occasione i ministri, che dovranno rinnovare il mandato, è necessario che consegnino i tesserini con la lettera di presentazione del Parroco o Cappellano o Superiore presso la Collegiata alle ore 16,15, come da programma.

Si invitano i Confratelli ad avvertire i propri ministri per il suddetto incontro.

Cordiali e distinti saluti.

Sac. Giovambattista Zappalà

Sac. Pasquale Munzone

Sac. Vincenzo Branchina

 

N.B.: Alleghiamo una scheda di aggiornamento che vi preghiamo di compilare e consegnare in tale circostanza.

Nuove modalità operative relative al Centro di Ascolto Diocesano in vigore dal 01 marzo 2016

Carissimo Confratello,
la presente comunicazione per informarti delle nuove modalità operative relative al Centro di Ascolto Diocesano in vigore dal 01 marzo 2016.
Per poter avviare un progetto di presa in carico degli assistiti che afferiscono al servizio in oggetto, è necessario che questi ultimi presentino una precisa documentazione che si compone, oltre che dei documenti relativi all’anagrafica della persona e alla situazione economica dell’intero nucleo familiare (carta di identità, codice fiscale, stato di famiglia, Mod. ISEE), della “lettera del parroco” che ne attesti la conoscenza della situazione di disagio sociale ed economico del richiedente e che pertanto metta a conoscenza il Centro di Ascolto Diocesano affinché quest’ultimo possa intervenire laddove il Parroco non riesca a fronteggiare le richieste espresse dalla famiglia.
Dal 01 marzo 2016 tale lettera dovrà essere redatta per ogni intervento che ciascun assistito richiederà al Centro di Ascolto Diocesano, ciò al fine di consentire al parroco e/o alla Caritas parrocchiale (laddove presente) di avere una conoscenza completa del progetto di intervento realizzato a sostegno degli assistiti e consolidare sempre più la “modalità di lavoro in rete” .
In allegato troverai la “Scheda raccolta dati sulle Caritas Parrocchiali” la cui finalità è quella di mappare le risorse presenti nelle parrocchie della Diocesi, affinché queste possano svolgere il proprio servizio a fianco della comunità cristiana in continuo dialogo tra loro e con il Centro di Ascolto Diocesano.
Ti preghiamo di compilarla in stampatello e di spedirla entro il 31 marzo 2016 via mail all’indirizzo: segreteria@caritascatania.it ; oppure per posta a:
Caritas Diocesana di Catania - Via Acquicella n. 104 - 95122 Catania.
Per ulteriori informazioni e maggiori chiarimenti è possibile contattare la Segreteria della Caritas Diocesana da lunedì al venerdì ore 08.00-12.30, sabato ore 08.00-11.00.
In Cristo Gesù
Don Pietro Galvano
(Direttore Caritas di Catania)

Week End CHOICE

E' giunto in redazione un invito per i giovani della nostra diocesi....

Choice - fine settimana per giovani
Quali sogni? Ciascuno di noi ha un sogno nella parte più profonda di se: Essere qualcuno, realizzarsi, comunicare....
Ma per noi stessi siamo pronti a metterci in gioco?
 E per coloro cui vogliamo bene siamo pronti a rischiare tutto?
Quali scelte? Fare delle scelte è inevitabile, altrimenti ci lasceremmo condurre dagli eventi.

Il Week End CHOICE  ti offre l'opportunità di riflettere sul senso della vita, di guardare a che punto sei rispetto alle tue ispirazioni profonde. Pone l'accento sul tuo modo di essere in relazione con le persone a cui vuoi bene e sulle scelte che ciò implica.
Per chi è? Per i GIOVANI. Per tutti quelli che vogliono riflettere sull`orientamento da dare alla propria vita al fine di operare al meglio le proprie scelte importanti. Per tutti.quelli che sentono l'esigenza di vivere pienamente la vita di ogni giorno.
Come funziona? Inizia il venerdì alle 20 e finisce la domenica alle 18!!!
Per informazioni e prenotazioni chiamare Giuseppe Consoli 3382026817, Francesca Drago: 3295698186, Sara Carambia 3396370976

“Speciale Sant’Agata, la storia separata dalla leggenda”

L’Ufficio Pastorale della Arcidiocesi di Catania, in prossimità delle celebrazioni in onore di S. Agata, rende disponibile la presentazione, curata da Filippo e Graziella Anfuso, in ppt e pdf dello “Speciale Sant’Agata, la storia separata dalla leggenda”,  come utile strumento di catechesi sul martirio della nostra Patrona e le vicissitudini storiche delle sue reliquie.

Speciale S.AGATA LA STORIA SEPARATA DALLA LEGGENDA.pdf

Speciale S.AGATA - diapositive.pptx

Speciale S.AGATA LA STORIA SEPARATA DALLA LEGGENDA.pptx

Progetto “Famiglia in Missione”

Carissimi tutti,

tornano con una certa insistenza e frequenza alcune parole che Papa Francesco rivolge a tutti i cristiani nel mondo e che ha voluto anche rimarcare nella sua prima enciclica, Evangelium Gaudium, sensibilizzando tutta la Chiesa sparsa nei cinque continenti a mettersi in un continuo stato di uscita: “Tutti siamo invitati ad (…) uscire dalla propria comodità e avere il coraggio di raggiungere tutte le periferie che hanno bisogno della luce del Vangelo” (EG 20). Per tale ragione, animati e sostenuti dalle parole di Papa Francesco, il Centro Diocesano per l’Animazione Missionaria, i Padri del PIME e l’Ufficio Diocesano per Pastorale della Famiglia, per allargarne gli orizzonti e al contempo dare concretezza a tale invito, propongono a tutta la Comunità Diocesana di Catania il progetto “Famiglia in Missione”. In altre parole, nei mesi estivi è data alle famiglie la possibilità di partire in terra di missione, esattamente in Tanzania (dove operano quotidianamente due nostri sacerdoti “fidei donum” di Catania, p. Salvatore Ricceri e p. Salvatore Guerrera) e in Cameroon (dove P. Christian Noel Bouwe, come preside, dirige una Scuola Secondaria di 1000 studenti), per vivere, all’ombra del missionario e a stretto contatto con le persone del posto, un’esperienza comunitaria ed ecclesiale di fede e di condivisione con quelle comunità che nelle periferie del mondo sperimentano la forza e la verità dell’annuncio evangelico. Tutto ciò diventerà per le famiglie un vero e proprio itinerario di spiritualità, conoscenza e incontro con la Chiesa impegnata in terra di missione, nonché di servizio e di confronto che le condurrà a riflettere sulla propria vita e sui valori su cui essa è fondata. Insomma, ospiti in una missione a scelta tra il Cameroon e la Tanzania e inseriti nelle attività abitualmente svolte dai missionari, in un atteggiamento di scambio e di comunione, l’esperienza diretta della realtà di questi Paesi permetterà alle famiglie che parteciperanno, una volta rientrate, di divenire più consapevoli operatori d’integrazione e di sviluppo per il bene dell’umanità. Per aderire a tale progetto è chiaramente fondamentale e necessaria una specifica preparazione svolta al PIME e guidata dai sacerdoti missionari, dai membri dell’Ufficio per la pastorale familiare e da esperti, per ricevere una formazione adeguata e opportuna per il tipo di esperienza missionaria che si andrà a vivere. Ulteriori dettagli e informazioni sul corso di formazione, sulla preparazione, sui costi ed altro si trovano sulla brochure allegata. Si reputa opportuno precisare che tale proposta non è un viaggio turistico di pura e semplice conoscenza delle terre di missione: preghiera, servizio, incontro, condivisione, confronto e celebrazione eucaristica caratterizzeranno le giornata tipo di tale esperienza missionaria. Si chiede a tutti di divulgare tale iniziativa presso le famiglie che sentono il desiderio di partire. Sarà poi cura degli organizzatori, tramite il dialogo e il confronto, aiutare chi aderirà a tale proposta a compiere un sano e attento discernimento.

In attesa di un vostro riscontro vi salutiamo e vi benediciamo in Cristo

p. Salvatore Cardile (CMD) e p. Salvo Bucolo (UPF)

 

Pagine