Articoli_Prima

Sessione invernale Palermo, 17-19 febbraio 2014

1. Nel corso dei lavori, presieduti dal Card. Paolo Romeo, i Vescovi delle 18 diocesi dell’Isola hanno ascoltato la relazione annuale sul Tribunale Ecclesiastico Regionale del Presidente Mons. Vincenzo Murgano, il quale ha sottolineato che “nel quotidiano servizio si assiste con dolore al dramma dello sgretolarsi di famiglie che spesso crollano proprio per ‘la fragilità dei legami’, legami nei quali il sentimento di amore iniziale era intrecciato con fragilità personali, dubbi relazionali, individualismo sempre più accentuato, difficoltà a concepire il matrimonio come legame indissolubile e impegno di fedeltà ‘per sempre’. Ciò che maggiormente preoccupa è il constatare come negli ultimi anni sono in netta crescita i casi di simulazione parziale per esclusione dell’indissolubilità e per esclusione della prole”. Mons. Murgano ha poi fornito i dati riguardanti l’attività del Tribunale nell’anno trascorso. Nell’anno 2013 sono state introdotte 296 cause che si sono aggiunte alle 837 pendenti al 1° gennaio 2013 e pertanto ne sono state trattate 1133. Nello stesso anno si sono concluse con sentenza 309 cause - di cui 241 con sentenza affermativa e 68 con sentenza negativa - 18 sono state archiviate e 8 sono state dichiarate perente, per un totale di 335 cause concluse. A queste si aggiungono 26 cause per le quali il Collegio ha ritenuto necessario un dilata, per l’acquisizione di nuove prove, al fine di poter raggiungere la certezza morale. Nell’anno 2013 sono state pubblicate 300 sentenze, cui vanno aggiunte le 21 in attesa di pubblicazione alla data del 31 dicembre e sono state inviate al Tribunale di Appello 277 cause, di cui 272 al Tribunale Ecclesiastico Regionale Campano e d’Appello e 5 al Tribunale della Rota Romana.
Nel pomeriggio del 18 febbraio, nell’Aula Magna della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia, i Vescovi hanno presenziato alla inaugurazione dell’Anno Giudiziario del Tribunale Ecclesiastico Regionale, aperto dalla Prolusione del Cardinale Francesco Coccopalmerio, Presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, sul tema: "Questioni relative alla attuale riforma del diritto penale canonico".

2. I Vescovi hanno incontrato la nuova Commissione Presbiterale siciliana all’inizio del quinquennio di lavoro che essa è chiamata a svolgere. L’incontro fraterno fra Vescovi e i presbiteri ha dato la possibilità di realizzare un dialogo prezioso proiettato nella ricerca, nell'individuazione e nell'approfondimento di problemi pastorali di carattere regionale e, in particolare, di quelli relativi alla vita, alla formazione e al ministero presbiterale. Importante per tutti è mettersi in gioco per individuare i correttivi pastorali necessari per una rinnovata evangelizzazione, in grado di ridare un volto missionario alle comunità ecclesiali della Sicilia.
Ricorrendo, il 7 dicembre 2015, il 50° della promulgazione del decreto conciliare Presbyterorum Ordinis, la CPS ha proposto la celebrazione di un Convegno regionale dei Presbiteri. Inoltre è stata programmata la tradizionale Giornata Sacerdotale Mariana da tenersi il 10 giugno 2014 presso il Santuario della Madonna della Sciara a Mompileri - Mascalucia (CT). Tale incontro sarà preceduto dalla convocazione dei Direttivi dei Consigli Presbiterali con l'obiettivo di realizzare un confronto e un ascolto allargato tra Commissione e Consigli Presbiterali. Al termine dell’incontro i Vescovi hanno espresso vivo apprezzamento per il lavoro intrapreso, per l’interessante scambio di idee e proposte emerse.

3. I Vescovi hanno inoltre ascoltato la relazione del Preside Mons. Rino La Delfa, relativa alla Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia la quale è impegnata nel progetto nel progetto pilota di valutazione e promozione della qualità degli Istituti teologici siciliani legati alla stessa.

4. Nella giornata conclusiva è stato presente ai lavori S.E. Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, che sta incontrando i Presuli delle varie Conferenze Episcopali Regionali in vista dell’Assemblea Generale della CEI prevista dal 19 al 23 maggio prossimo. A fare da filo conduttore del dibattito sono state le domande proposte nella scheda inviata dalla Cei alle Conferenze episcopali regionali: “Come meglio valorizzare le Conferenze episcopali regionali; Proposte sulle modalità di svolgimento del compito delle Commissioni episcopali; Valutazioni circa le modalità di nomina delle diverse figure della presidenza, alla luce del peculiare legame tra la Chiesa in Italia e il S. Padre; Considerazioni in merito alle procedure di lavoro del Consiglio Episcopale Permanente e dell’Assemblea generale della Cei”.
Inoltre i Vescovi hanno espresso a Mons. Galantino le loro considerazioni in merito al problema dell’immigrazione e dell’emigrazione legata all’attuale situazione di crisi economica e occupazionale.
L’incontro si è svolto in un clima di cordiale fraternità, in spirito di collaborazione con le esigenze espresse dal S. Padre.

Allegato PDF: CONSIDERAZIONI DEI VESCOVI SICILIANI SULL’ATTUALE CONGIUNTURA DELLA NOSTRA REGIONE

Servizio Diocesano per il Catecumenato

Arcidiocesi di Catania
Servizio Diocesano per il Catecumenato

Catania, 14 febbraio 2014

Ai rev.di parroci
e. p.c. ai presbiteri
alle comunità religiose

Ricordo che Sabato 8 marzo alle ore 16,30 avrà luogo in Cattedrale il Rito di Elezione per i ragazzi o gli adulti ritenuti idonei a ricevere i sacramenti dell’Iniziazione cristiana nella prossima Veglia pasquale (o comunque nel corso di questo anno pastorale).
Prego i rev.di confratelli, sentito il parere dei catechisti, dei garanti e di tutti coloro che ne hanno curato la formazione (Cfr RICA, 135), di far pervenire in Cancelleria (o tramite e-mail: catecumenato@diocesi.catania.it), entro e non oltre Venerdì 28 febbraio, la relativa domanda di ammissione nella quale deve essere espresso il giudizio di idoneità.
È opportuno che il candidato adulto esprima in una lettera indirizzata al Vescovo, la ferma volontà di ricevere i sacramenti della Chiesa (Cfr RICA, 134).

Infine, profitto dell’occasione per invitare i catechisti dei catecumeni di tutta la dio-cesi ad un incontro di formazione che si svolgerà presso il seminario arcivescovile, mer-coledì 19 febbraio, dalle ore 17,30 alle ore19,00. Prego i parroci di avvisare i catechisti.

Fraterni saluti nel Signore.
p. Vincenzo Branchina

Corso di Formazione per Volontari Caritas

Programma

Lunedì 17/02/2014 - ore 17.00
“Che cos’è la Caritas?”
Interventi:
Don Piero Galvano – Direttore Caritas Diocesana di Catania
Riflessione sulla Parola di Dio “La casa sulla roccia” Mt 7,21-29
Padre Giuseppe Mirone – Collaboratore Caritas Diocesana
Ruolo e finalità della Caritas

Venerdì 21/02/2014 - ore 17.00
“Ascolto in Caritas”
Interventi:
Don Piero Galvano
Riflessione sulla Parola di Dio “Il buon samaritano” Lc 10,25-37
Dott. ssa Rita Martinez – Mediatore familiare
Accoglienza e ascolto, empatia e relazione di aiuto

Lunedì 24/02/2014 - ore 17.00
“Le opere segno della Caritas”
Interventi:
Don Piero Galvano
Riflessione sulla Parola di Dio “Il giudizio finale” Mt, 25,31-46

Gli operatori della Caritas di Catania presentano le “opere segno” diocesane:
Help Center, Talità Kum, Locanda del Samaritano

Sede del corso e Segreteria organizzativa
Via Acquicella,104 - Catania
Info: 095.2161224 da lunedì a venerdì ore 08.30-13.00

Redazione WEB

Sono ormai trascorsi molti anni dalla pubblicazione del direttorio della Cei "Comunicazione e missione" che poneva l’accento sull’importanza del web: "Nell’era dei media, anche la parrocchia è costretta a cambiare la sua fisionomia. […] La parrocchia si avvia a comunicare anche con il sito internet, la posta elettronica, il notiziario e la biblioteca" (n. 52).
Vogliamo sensibilizzare ogni parrocchia, i responsabili dei siti web e dei social network, a utilizzare i nuovi mezzi di comunicazione, perché essi sono potente strumento di evangelizzazione.
Ed è per questo che ci mettiamo a disposizione per incontri da svolgere nelle parrocchie e nei vicariati per la formazione e definire un piano per abitare il web e essere di supporto a tutte le parrocchie con un’unica struttura centrale.
Il progetto consiste, anche, nel fornire alle singole parrocchie un sito web di alta qualità ed efficienza, facilmente aggiornabile, in maniera semplice, istantanea ed economica, senza dover possedere necessariamente alcun requisito nel campo (con la possibilità di creare una rete intranet diocesana) e garantire un’elevata integrazione tra il portale internet della Diocesi e gli stessi siti delle parrocchie.

Altri obiettivi dell’iniziativa sono:
 Facilitare la comunicazione tra le diverse realtà diocesane (uffici diocesani, i vicariati, le parrocchie ecc.)
 Facilitare la comunicazione tra la Diocesi e l’utente esterno.
 Fornire alle parrocchie strumenti informatici in grado di relazionarsi sul territorio con strumenti innovativi.
 Semplificare ed uniformare le modalità di relazionarsi con il territorio e facilitare l’integrazione della comunicazione tra vicariato e vicariato, tra parrocchia e parrocchia,…

Per organizzare gli incontri basta inviare una mail con nome parrocchia e numero di telefono all'indirizzo pastoraledigitale@diocesi.catania.it e sarete ricontattati.

Per ulteriori informazioni potete trovarmi in ufficio al numero 095 2504308

Giuseppe Barbagallo
Giuseppe Cardaci

Pagine