Articoli_Prima

AI SACERDOTI IN SERVIZIO IN DIOCESI

Si porta a conoscenza che i Mod. PO1 relativi all’anno 2015 devono essere ritirati presso l’Ufficio Economato della Curia Arcivescovile e consegnati all’I.D.S.C..
I titolari di pensione, insieme al modello PO1, devono consegnare copia della propria carta di identità valida.

Rinnovo ministero straordinario della distribuzione della S. Comunione

Ai Rev. Parroci,

Superiori Religiosi,

Cappellani degli Ospedali.

Oggetto: Rinnovo ministero straordinario della distribuzione della S. Comunione.

Carissimi,

il 31 dicembre scorso è scaduto il mandato annuale a tutti i ministri straordinari (esclusi quelli che hanno ricevuto il mandato il 3 dicembre scorso, anche se sarebbe auspicabile la partecipazione di tutti).

Per il rinnovo del ministero è necessario che gli interessati partecipino all’incontro di formazione che si svolgerà sabato 21 febbraio 2015, dalle ore 16 alle ore 17,30, presso il Seminario Arcivescovile, con ingresso da via V. E. da Bormida 56. Il relatore sarà Don Carmine Arice, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Salute.

Si invitano i Confratelli ad avvertire i propri ministri per il suddetto incontro.

In tale occasione si dovrà consegnare il tesserino con la lettera di presentazione dei ministri da parte del Parroco o Superiore o Cappellano.

Cordiali e distinti saluti.

P. Giovambattista Zappalà

P. Mario Torracca

Questionario del Sinodo sulla Famiglia

Carissimo confratello,

per una maggiore autenticità e praticità nel rispondere alle domande del nuovo questionario del Sinodo sulla Famiglia che Papa Francesco ha inviato a tutta la Chiesa, la Conferenza Episcopale Siciliana ha pensato opportuno dividere il questionario in dieci gruppi distinti di destinatari in modo tale che ciascun gruppo possa rispondere a quelle domande più confacenti alla sua condizione e al suo servizio ecclesiale. Le domande che trovi qui in allegato (poste in sinossi con la Relatio Synodi) sono solo quelle specificatamente indirizzate alle comunità parrocchiali. Qualora non abbia ancora comunicato al presente Ufficio il nome di un tuo referente parrocchiale per tale servizio, ti prego di provvedere quanto prima. Compito di tale referente, infatti, è quello di sostenere il parroco nel valutare le opportune modalità da perseguire nella compilazione di tale questionario (o in seno al consiglio pastorale parrocchiale o durante un’assemblea pastorale parrocchiale o all’interno dei gruppi-famiglia o costituendo una commissione parrocchiale ad hoc o altro) e di far pervenire le risposte al presente Ufficio entro Domenica 22 Febbraio inviandolo all’indirizzo di posta elettronica pastorale.famiglia@diocesi.catania.it (per una maggiore praticità si prega di inviarlo non in cartaceo, ma in forma telematica). Inoltre, Domenica 1 Marzo chiederemo in particolare ai referenti parrocchiali (ma l’invito è chiaramente aperto a tutti coloro che desiderano o sono nelle possibilità di partecipare) di incontrarci presso i Padri del PIME a Mascalucia, in Via Mompileri 4, per una riflessione comunitaria delle domande pervenute da tutta la Diocesi e per un lavoro ecclesiale di sintesi, con il seguente programma:

10.00 Accoglienza

10.30 Introduzione e presentazione dei lavori

11.00 Divisione in gruppi di lavoro

12.30 Celebrazione Eucaristica

13.30 Pranzo a sacco

15.00 Proseguimento dei gruppi di lavori

16.30 Presentazione assembleare del questionario compilato

17.30 Conclusione dei lavori.

Qualora qualche comunità parrocchiale si fosse già prodigata nella compilazione dell’intero questionario, chiediamo di farlo pervenire in ogni caso integralmente all’ Ufficio, in quanto è sempre frutto prezioso di una vostra riflessione ecclesiale. Per qualsiasi ulteriore delucidazione non esitare a domandare.

Un abbraccio in Cristo

Don Salvatore Bucolo

Unione Apostolica del Clero

Ai Rev.di

Presbiteri e Diaconi dell’Arcidiocesi

Carissimi confratelli Presbiteri e Diaconi,

da qualche giorno sono stato nominato dal Vescovo direttore diocesano dell’Unione Apostolica del Clero (UAC) e desidero rivolgervi queste poche righe per comprendere meglio la funzione e gli scopi di questa associazione.

L’UAC è un’associazione aperta a tutti i ministri ordinati, Vescovi, Presbiteri e Diaconi, che si impegnano nell’aiuto vicendevole per realizzare in pienezza la vita secondo lo Spirito mediante l’esercizio del ministero.

La finalità dell’UAC è quella di invitare i suoi membri a vivere il Sacramento dell’Ordine attraverso la spiritualità della Chiesa particolare in cui sono incardinati, con la convinzione che nell’appartenenza e dedicazione alla propria Comunità diocesana, trovano una fonte di comprensione della loro vita e del loro ministero. In forza di questa finalità l’UAC promuove la spiritualità diocesana dei ministri ordinati per aiutarli a vivere la loro appartenenza alla chiesa locale.

Compiti importanti dell’UAC sono:

  • Evidenziare la radicale forma comunitaria del ministero ordinato, facendo crescere la fraternità nel presbiterio diocesano a servizio del popolo di Dio, in comunione con il Vescovo;
  • Incentiva la fraternità sacramentale;
  • Opera per la valorizzazione dei Diaconi permanenti nell’azione pastorale;
  • Favorisce iniziative di formazione permanente dei ministri ordinati sotto i profili umano e spirituale, teologico e pastorale;
  • Attiva esperienze di spiritualità e di dialogo tra gli aderenti, come i cenacoli mensili e altri incontri;
  • Collabora per l’animazione vocazionale, con particolare riferimento al ministero ordinato.

Alla luce di queste brevi riflessioni l’incontro dell’UAC potrebbe diventare un’opportunità e un'occasione per la nostra crescita spirituale ed umana. Vi propongo, pertanto, di vederci una volta al mese per costituire un cenacolo in cui possiamo crescere nella fraternità e confrontarci sul nostro essere preti con le gioie e le crisi della nostra vita presbiterale.

Faremo il primo incontro martedì 10 febbraio 2015 alle ore 10.30 presso la Badia di Sant’Agata.

Dopo un momento di preghiera faremo una programmazione per i futuri incontri. Avremo la gioia della presenza del nostro Arcivescovo per una parte del nostro incontro. L’incontro si concluderà con il pranzo comunitario.

Con affetto

Sac. Francesco Leonardi

Pagine